More

    Andor potrebbe migliorare il futuro delle serie Disney Plus (sia Star Wars che Marvel)

    -

    Con l’avvento delle serie tv Star Wars e Marvel targate Disney Plus, si è delineata negli anni una precisa struttura che caratterizza questi prodotti. Una struttura che ad oggi li differenzia da molti di quelli delle altre case di produzione o emittenti televisive, ma che è oggetto di critiche sempre più ampie da parte dei fandom. In questo clima, Andor potrebbe portare una ventata di freschezza e fungere da perno e modello per il futuro. Analizziamo di seguito la questione!

    La serialità di Disney Plus

    disney plus marvel e star wars
    Le serie Marvel e Star Wars

    Parlando della struttura delle serie Disney Plus, avrete intuito a quali caratteristiche mi riferisco: principalmente il basso numero degli episodi e soprattutto la loro breve durata, che ne fanno ottimi prodotti mordi e fuggi ma che rischiano a lungo andare di snaturare le tematiche che trattano. Come detto, moltissimi fan da tempo si lamentano di questo modo di confezionare i prodotti Marvel e Star Wars: basti pensare che il secondo episodio di She Hulk è durato appena venti minuti effettivi.

    E’ vero che in quel caso l’imprinting da sitcom giustifica una breve durata, ma anche serie più impegnate sono soggette a questa struttura. Non ne sono state esenti infatti Obi-Wan Kenobi, The Book of Boba Fett, The Mandalorian, Loki, The Falcon and The Winter Soldier, ecc. Ma finalmente sta per debuttare una serie che differirà da questi schemi, e cioè proprio Andor.

    La struttura di Andor

    andor trailer analisi
    Mon Mothma e Cassian Andor

    La serie spin-off di Rogue One si presenta in maniera molto differente da quelle che l’hanno preceduta, già per il fatto che la prima stagione sarà composta da 12 episodi. Ognuna delle puntate inoltre dovrebbe avere una durata di 45 minuti di media circa, ma a prescindere da questo ciò di cui possiamo star certi riguarda le influenze di tutte le personalità coinvolte nella serie. Ho avuto modo di parlarvi in un video delle influenze e dei lavori precedenti dello showrunner Tony Gilroy e degli scrittori come Beau Willimon e Stephen Schiff, tra cui figurano serie come The Americans, House of Cards, ecc.

    Andor quindi non avrà solo tematiche più “cupe e realistiche“, ma potrà giovare di una struttura narrativa e di confezionamento improntata sullo stampo di quelle della Fox (ora anch’essa di proprietà Disney), di HBO e di tanti altri esempi che hanno contribuito a diffondere le serie tv come fenomeno di costume globale dai primi anni Duemila. Se Andor dovesse rivelarsi un successo, Disney Plus potrebbe prevedere nuovi prodotti con questa impronta più “d’autore” all’interno delle programmazioni Star Wars e Marvel, e non sarebbe affatto male come differenziazione.

    Cosa ne pensate di questa possibilità? Fatecelo sapere nei commenti! E continuate a seguirci, anche su FacebookYouTubeInstagram TwitterVi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    Gaetano Vitulano
    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    The Mandalorian: Rosario Dawson e Timothy Olyphant confermati ufficialmente!

    Per mesi testate importanti avevano riportato la notizia della...

    Rumor: Le riprese della nuova trilogia inizieranno a Giugno?

    Mentre Star Wars Episodio VIII: Gli Ultimi Jedi è...

    The Mandalorian 3: ecco data d’uscita e dettagli del prossimo trailer!

    Qualche giorno fa vi abbiamo parlato di un report...