More

    Andor: ecco dov’era Jyn Erso durante gli eventi della serie

    -

    Arrivati ormai quasi alla fine della prima stagione di Andor, possiamo dire che la serie ha raccolto splendidamente l’eredità di Rogue One, il prodotto da cui è nata. Probabilmente in queste settimane vi sarete chiesti dove fosse e cosa facesse la protagonista Jyn Erso durante gli eventi di Andor: ve lo spieghiamo di seguito!

    Jyn Erso nel periodo di Andor

    scene dei trailer non presenti in rogue one star wars
    Jyn in Rogue One

    Come sempre, per comprendere e allineare al meglio gli eventi, partiamo dalle date. Sappiamo che la prima stagione di Andor è ambientata nel 5 BBY, e arriva più o meno fino al 4 BBY, coprendo quindi quasi un anno. Come ricorderete, Jyn Erso è cresciuta con i partigiani di Saw Gerrera, e per questo molti si aspettavano di vederla comparire insieme a lui. Questo però non è avvenuto soprattutto perché all’epoca Jyn non era già più con Saw. Il 5 BBY infatti è un anno fondamentale anche per la sua storia: si tratta del periodo in cui fu abbandonata dal partigiano, all’età di 16 anni.

    Come narrato nel romanzo Rebel Rising, Jyn aveva vissuto molte avventure con i partigiani, alcune anche abbastanza traumatiche, e diventata più grande cominciò a partecipare anche ad alcune missioni. A 16 anni, Jyn si unì a Gerrera e due personaggi di nome Tallent e Codo in una missione su Tamsye Prime, per esplorare una vecchia fabbrica di munizioni delle Guerre dei Cloni che l’Impero stava utilizzando.

    Arrivati sul posto però i nostri furono traditi da Tallent. I partigiani rimasti lottarono per sfuggire alla trappola, ma con l’Impero alle spalle, Saw Gerrera diede a Jyn un piccolo blaster e le ordinò di nascondersi in una vecchia torretta per le granate fino alla luce del giorno. Credendo che sarebbe tornato a prenderla, Jyn osservò dal bunker mentre Gerrera si occupava del traditore Tallent; egli però partì poi per lo spazioporto, lasciandola sola. Da quel momento Jyn perse la fiducia nel prossimo, come sappiamo da Rogue One, cominciando a nutrire sentimenti di amarezza e odio per i due padri che l’avevano abbandonata praticamente allo stesso modo.

    Una vita solitaria

    rogue one star wars story jyn erso
    Jyn Erso

    Quando Luthen Rael incontra Saw Gerrera nella serie sono passati probabilmente alcuni mesi da quella missione e dall’abbandono. Nel frattempo Jyn era ovviamente scappata dalla fabbrica di Tamsye Prime, e aveva conosciuto una certa Akshaya Ponta, che dopo alcune peripezie (che Jyn aveva risolto brillantemente) le offrì un lavoro e un posto dove stare, sul suo pianeta Skuhl. Fu qui che Jyn si stabilì per qualche tempo, probabilmente in concomitanza degli eventi della seconda parte della prima stagione di Andor, iniziando anche una relazione con il figlio di Ponta.

    Purtroppo però, a causa della morsa imperiale e degli scontri con i ribelli di Saw, sbarcati proprio sul pianeta, madre e figlio morirono tragicamente e Jyn si ritrovò nuovamente sola e con una marea di sensi di colpa, poiché si riteneva responsabile di aver portato lei la guerra su Skuhl.

    Sempre Rebel Rising ci racconta i successivi e turbolenti anni di Jyn Erso, che divenne una contrabbandiera e una piccola criminale, e lavorò in molti luoghi della galassia sotto molti pseudonimi. Questi eventi si svolgono negli anni che la separano da Rogue One, lo stesso periodo che sarà affrontato dalla seconda stagione di Andor. Chissà se le strade di Jyn si incroceranno con quelle della serie!

    Voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe vederla nella seconda stagione? Fatecelo sapere nei commenti! E continuate a seguirci, anche su FacebookYouTubeInstagram e TwitterVi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars. Di seguito trovate il romanzo Rebels Rising:

    Gaetano Vitulano
    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    Nell’Oscurità: recensione del romanzo dell’Alta Repubblica

    Da alcuni mesi a questa parte le prime opere dell’Alta...

    Daisy Ridley riassume la saga di Star Wars con un rap (video)

    Di recente la splendida Daisy Ridley, interprete di Rey...

    Knights of the Old Republic: BioWare aveva idee per il sequel

    Il videogioco Knights of the Old Republic e il...