Possiamo affermare con certezza che il risveglio di oggi sia stato molto più piacevole del solito. Ad aspettarci e a darci il buongiorno, infatti, c’era il trailer di Episodio VIII, a lungo atteso. Trailer che non ha deluso le aspettative: dinamico, meraviglioso, non ha fatto intravedere troppo (un difetto molto comune negli ultimi anni) e ci ha comunque lasciato molti interrogativi e un hype pazzesco, nell’attesa di poter gustare finalmente il film questo Dicembre.

Come detto, moltissimi sono gli elementi contenuti al suo interno, tutti davvero interessanti. Dopo svariate e attente visioni, tenterò quindi di analizzare questi due minuti di trailer nella maniera più dettagliata possibile, sperando di non tralasciare nulla.

Un trailer a regola d’arte

analisi del trailer di star wars the last jedi gli ultimi jedi
I maestosi AT-M6 nel trailer di The Last Jedi

Prima di analizzare i vari elementi singolarmente, non ci si può non soffermare sulla struttura del trailer stesso. Esso, se tralasciamo una scena (di cui parleremo dopo) non anticipa o spoilera davvero nulla (o quasi) sulla pellicola. Le scene sono incastonate tra loro a regola d’arte, e ad un occhio meno attento potrebbe sembrare che alcune frasi siano riferite a determinati personaggi, oppure alcune scene siano consequenziali tra loro. Invece, come vedremo, non bisogna lasciarsi ingannare. Il reparto visivo è magistrale, ma ciò non è una sorpresa visto che il trailer è soggetto ad una post produzione propria. Pur non svelando quasi nulla, e rimarcando molte scene del teaser che abbiamo visto ad Aprile, riesce a trasmettere un hype incredibile.

Ma siamo sicuri che, oltre alla palese anticipazione di cui vi parlavo prima, non ci sia nulla di importante che viene accennato? Analizziamo nel dettaglio i vari elementi per scoprirlo.

Il Lato Oscuro apre le danze

analisi del trailer di star wars the last jedi gli ultimi jedi
Kylo Ren indossa ancora la maschera all’inizio del trailer

Cosa inconsueta, ma molto affascinante, è un villain a parlare per primo. La voce iniziale infatti è quella, inconfondibile, di Snoke. Chi pensa che si tratti della voce di Luke vada a rivedere Episodio VII, oppure prenoti una visita da uno specialista dell’udito. Tornando a noi, queste sono le sue parole iniziali: “Quando ti ho trovato ho visto un potere grezzo, indomito; e oltre a questo qualcosa di veramente speciale“. La sequenza, molto bella, mostra Kylo Ren e i nuovi Camminatori del Primo Ordine, gli AT-M6. In questo modo, tutto sembra intendere che Snoke si riferisca al giovane Kylo. Ma ad un certo punto appare Rey che brandisce la spada laser azzurra.

Le parole del Leader Supremo, a ben vedere, potrebbero benissimo riferirsi anche alla ragazza; anzi, forse sarebbe più consono pensare che sia proprio così, se ci soffermiamo su quel “qualcosa di veramente speciale“. Ovviamente, visto che parliamo di un trailer, è probabile che Snoke non pronunci mai queste parole. Ma potrebbero essere anche un preludio e un indizio per la parte finale del trailer.

Luke e Rey

analisi del trailer di star wars the last jedi gli ultimi jedi
Luke incredulo di fronte all’enorme potere di Rey

Dopo le parole di Snoke, segue un interessantissimo spezzone con protagonisti Luke e Rey. Come già avevamo visto nel video backstage, Rey porge la spada a Luke, mentre pronuncia queste parole: “Qualcosa (lo stesso “qualcosa di veramente speciale” a cui allude Snoke?), dentro di me, è sempre stato lì; e si è risvegliato. Mi serve aiuto“. Le sue parole sono accompagnate da alcuni spezzoni dell’addestramento e da una scena molto particolare, ovvero quella di una “missione” che porta Rey a scoprire l’antico libro mostrato nel teaser di Aprile, che (secondo il parere di molti) non è altro che il Journal of The Whills. Approfondiamo l’argomento in questo articolo. Tutto verte, quasi sicuramente, verso questo fantomatico potere di Rey (di cui scopriremo sicuramente l’origine) e la teoria dell’Equilibrio.

E’ Luke che, subito dopo, pronuncia delle parole molto forti verso questo potere di Rey: “Ho visto questa forza bruta solo una volta, allora non ebbi paura; ne ho adesso“. Qui le interpretazioni fioccano. Nel pronunciare queste parole, scorrono le immagini della distruzione del Tempio Jedi da lui costruito. Ciò lascerebbe intendere che si riferisca a Kylo Ren. Ma, personalmente, credo che queste parole si riferiscano a quando affrontò suo padre, Darth Vader.

Quella volta, il giovane Skywalker non si fece avvolgere dalla paura, ricordando il monito di Yoda. Forse perché, in cuor suo, già sapeva che avrebbe aiutato quello che poi si rivelò suo padre a compiere il suo destino di Prescelto. Questa volta invece sembra rendersi conto che questa ragazza nasconde dentro di sé qualcosa di spaventoso; un potere immenso. E che, per questo motivo, possa rivelarsi una mina vagante e incontrollabile. Nel trailer notiamo infatti la preoccupazione nel volto dell’anziano Luke mentre allena la ragazza.

Kylo Ren e il suo passato

analisi del trailer di star wars the last jedi gli ultimi jedi
Kylo Ren all’interno del suo TIE silencer

A seguire, vediamo una scena di Kylo Ren nel suo TIE Silencer, dove egli prende parola e parla del suo passato: “Lascia morire il passato, uccidilo se necessario. E’ il solo modo per diventare ciò che devi“. Poco prima, inoltre, lo vediamo distruggere l’elmo che portava in Episodio VII. Perché questo gesto? Il personaggio, nonostante l’uccisione di suo padre Han Solo, deve ancora trovare completamente la sua via. Il solo modo per farlo è tagliare i ponti con il proprio passato: il modo e il senso li scopriremo nella pellicola. Non fatevi ingannare dalle scene in cui appare anche Leia mentre lui parla: quasi sicuramente è un abile depistaggio a livello di montaggio. E’ improbabile che le due scene si svolgano nello stesso momento, e che Kylo voglia distruggere la nave dove si trova sua madre Leia.

La Resistenza e il Primo Ordine

analisi del trailer di star wars the last jedi gli ultimi jedi
Sequenza di battaglia spaziale tra Primo Ordine e Resistenza

In tutto questo, ovviamente, non ci dimentichiamo certo che la guerra tra Primo Ordine e Resistenza è apertissima. Da questo punto di vista, immancabili le bellissime sequenze delle lotte nello spazio, un marchio di fabbrica della saga. Queste ultime si alternano, come possiamo vedere, a quelle a terra. Le lotte nello spazio corrispondono all’invasione da parte del Primo Ordine della base della Resistenza sul pianeta D’Qar. Le battaglie terrestri, invece, si svolgeranno sul pianeta Crait. Andando a senso logico, aspettiamoci una sequenza iniziale combattuta nello spazio (magari il pianeta D’Qar lo vedremo solo in lontananza), ed un’altra invece sul pianeta Crait, dove è già situata un’altra base della Resistenza. Possiamo vedere infatti Leia affacciata all’enorme portello di quest’ultima base, nonché dei bellissimi alieni autoctoni (delle volpi di cristallo, nello specifico).

Ovviamente possiamo vedere anche i protagonisti di entrambe le fazioni: un Poe Dameron molto determinato, BB-8, e un Finn che se la vedrà con la sua acerrima nemica, il Capitano Phasma. Sarà sicuramente un duello molto interessante. Non dimentichiamoci ovviamente del Falcon, che tornerà a svolazzare nello spazio, orfano però (e qui scende la lacrimuccia) del suo capitano Han Solo. Il nostro Chewbacca tenterà comunque di ritrovare la serenità grazie a dei nuovi amici, ovvero i Porgs. Ne vediamo uno molto agguerrito proprio al suo fianco, nel Millennium Falcon.

Luke e Rey parte due

analisi del trailer di star wars the last jedi gli ultimi jedi
Luke in una sequenza del trailer di Episodio VIII

Prima degli spezzoni finali, possiamo vedere un’altra sequenza che ha come protagonisti Luke e Rey. Nello specifico, Luke pronuncia queste parole: “Questa storia non andrà come tu pensi“. La scena avrà come tema l’acqua, forse una delle prove che affronterà Rey su Ahch-To. Molti sospettano che questa scena, in cui Luke è fradicio e abbastanza deciso (per non dire “arrabbiato”), sia posteriore all’addestramento della ragazza e che il nostro Jedi non si trovi più su Ahch-To.

Ma l’ambientazione circostante fa presumere che si tratti ancora della suddetta scena con Rey, ambientata sul pianeta in cui è in esilio. Non ci è dato sapere come si sia bagnato e cosa significhi questa scena in cui Rey si tuffa in acqua: lo scopriremo a Dicembre. La frase di Luke, lo ribadisco sempre, potrebbe comunque provenire da un altro contesto.

Snoke e Rey

analisi del trailer di star wars the last jedi gli ultimi jedi
La veste dorata di Snoke, sullo sfondo, è inconfondibile

Ed eccoci arrivati al cuore del trailer, la scena di cui vi parlavo prima. Forse l’unico vero spoiler presente. Nello specifico, risentiamo Snoke che pronuncia queste parole: “Adempi il tuo destino” e, soprattutto, lo vediamo usare la Forza con una furia smisurata. Se, come di consueto, sulla frase si possono nutrire dei dubbi, le immagini sembrano confermare inequivocabilmente l’incontro tra Rey e il Leader Supremo. Quando la ragazza è a mezz’aria e sofferente, si vede chiaramente sullo sfondo il vestito dorato di Snoke.

Uno spoiler bello grosso, che apre ad un ventaglio infinito di interrogativi: come mai Rey si trova davanti a Snoke? Cosa le succederà? Sarà Luke, eventualmente, a salvarla? (Magari sacrificandosi..?) Questo incontro-scontro sarà un nodo focale su cui si svilupperà la trama di Episodio IX? Solo il tempo può aiutarci in questo caso. Il 13 Dicembre è vicino, ma dopo queste rivelazioni sembra sempre troppo lontano.

La scena finale

analisi del trailer di star wars the last jedi gli ultimi jedi
La mano protesa di Kylo Ren alla fine del trailer

Al contrario di quanto affermato nel paragrafo precedente, ritengo palese che l’ultima scena in cui sembra che Rey e Kylo Ren interagiscano, sia un depistaggio a regola d’arte a livello di montaggio. Le parole di Rey, “Mi serve qualcuno che mi mostri il mio posto in tutto questo“, sono fatte combaciare con il gesto di Kylo Ren che porge la sua mano. Molti elementi, come ad esempio le ambientazioni di sfondo differenti, sembrano sostenere questa ipotesi. Penso che Rey, se proprio pronunci quella frase, lo faccia su Ahch-To rivolgendosi a Luke.

Un altro elemento da tenere in considerazione è la cicatrice di Kylo Ren. In questa scena finale, infatti, essa non è coperta da quel particolare “cerotto” che si vede nelle sequenze in cui il ragazzo è a bordo del suo TIE Silencer. Anche in questo caso, comunque, è difficile dare alla scena una precisa collocazione temporale.

Spero che questa analisi vi abbia aiutati a capire qualcosa in più, e soprattutto a fare un quadro più o meno chiaro della situazione che ci attende in questo ottavo capitolo della saga di Star Wars. Ovviamente, state certi che tratteremo singolarmente molti aspetti del trailer con altri articoli di approfondimento. Perciò continuate a seguirci! Tenteremo, come sempre, di alleggerire l’attesa per Star Wars: The Last Jedi.