E’ passato ormai un anno e mezzo dall’uscita nelle sale di Star Wars: Il risveglio della Forza. Uno degli interrogativi più caldi che la pellicola ci ha lasciato è sicuramente l’identità di Snoke, il malvagio Leader Supremo del Primo Ordine. Moltissime ipotesi si sono susseguite nel corso del tempo; alcune davvero assurde e improbabili, altre più plausibili. Come spesso è avvenuto anche in passato, Pablo Hidalgo ci viene nuovamente incontro portando ordine in merito.

Questa volta, Hidalgo è intervenuto circa una questione sorta in merito all’umanità di Snoke. Recentemente, infatti, ha postato su Twitter uno spezzone della novellizzazione de Il Risveglio della Forza che descrive un particolare sulla natura di Snoke.

Cos’è Snoke?

Prima di scoprire l’identità del Leader Supremo Snoke, occorre conoscere la sua natura. Ecco perché in un tweet di pochi giorni fa, Hidalgo riporta questo fondamentale spezzone derivante dalla novellizzazione de Il risveglio della Forza, che recita: Seduto su una piattaforma rialzata posta al centro della camera c’era l’ologramma blu di Leader Supremo Snoke. Altissimo e magro era umanoide, ma non umano. Il cappuccio della sua tunica scura..

Ecco, quindi, un primo elemento per i fan meno attenti. La prova che Snoke non sia un umano si trovava già da tempo all’interno del romanzo di Episodio VII. In merito alla natura di Snoke, Hidalgo aggiunge: “il personaggio variava molto in termini di ‘specie e genere’ fino a quando le riprese de Il risveglio della Forza sono iniziate”. Il fatto che Snoke sia definito “umanoide” ci aiuta a scremare e a smontare molte teorie sulla sua identità, che già da sole facevano acqua da tutte le parti.

La sua identità

Abbiamo avuto modo di parlare delle teorie sull’identità di Snoke in un altro articolo, descrivendo sia quelle più improbabili o impossibili che quelle più plausibili. La natura umanoide di Snoke esclude quindi le teorie assurde secondo le quali il Leader Supremo potesse essere Palpatine stesso, Vader o Mace Windu. Ed è già strano che alcuni prima ci credessero. Un’altra teoria che andrebbe accantonata è quella secondo la quale Snoke sia Ezra Bridger, il protagonista umano della serie Rebels. Questa non era affatto malvagia come teoria (anch’essa è approfondita nell’articolo linkato sopra).

Una teoria che reggerebbe, se non fosse già stata smontata da tempo, è quella di Snoke/Darth Plagueis, anch’essa davvero improponibile. Considerando il fatto che Plagueis era un Muun, una razza di umanoidi molto alti e magri, in questo caso ci sarebbe stata una similitudine. Ma, come detto, Hidalgo ha categoricamente smentito anche questa teoria, parecchio tempo fa.

snoke identità star wars spin-off 2020
Darth Plagueis e il suo apprendista Darth Sidious.
Dal romanzo Darth Plagueis

Ad oggi, l’ipotesi più plausibile sembra quella che vede Snoke semplicemente come un nuovo personaggio. Anche se, sempre nell’articolo linkato sopra, abbiamo parlato anche di un’altra teoria davvero suggestiva. Quel che sembra certo è che nemmeno Episodio VIII ci darà risposte in questo senso.

Sembra, infatti, che nella pellicola centrale della nuova trilogia ci sarà poco spazio per Snoke (e molto per altre interessantissime questioni). Perciò, l’appuntamento con i suoi segreti è rimandato ad Episodio IX. L’attesa è ancora molto lunga, ma siamo sicuri che tutti i nostri interrogativi verranno brillantemente sciolti. Per ora, non ci resta che fare il conto alla rovescia per The Last Jedi!