More

    Ahsoka: la recensione del sesto episodio!

    -

    Siamo arrivati al sesto episodio della serie Ahsoka, intitolato “Lontano, lontano” (qui trovate la dettagliata e completa video analisi). Si tratta di una puntata cruciale e ricca di sorprese, e di seguito trovate la nostra recensione (come sempre prima senza e poi con spoiler).

    La galassia lontana lontana

    baylkan skoll ahsoka 1x06
    Baylan Skoll nel sesto episodio

    Dopo le grandi emozioni della quinta puntata, focalizzate sul personaggio di Ahsoka, la trama orizzontale arriva ad un punto di svolta. Siamo giunti finalmente in questa galassia lontana lontana (fantastico il parallelismo con la nostra realtà) dove troviamo luoghi esoterici e ricchi di mistero. Anche in questo caso è difficile trattenere l’eccitazione, dato il ritorno di determinati personaggi chiave. Il cardine emozionale, in entrambi i casi, si gioca su dialoghi sapientemente costruiti e interpretazioni magistrali.

    E’ un episodio di calma apparente, in cui i personaggi stanno posizionando le loro pedine sullo scacchiere: tra loro c’è anche Baylan Skoll, vera e propria mina vagante narrativa che affascina sempre di più. Ma è davvero difficile parlare di questa puntata senza spoiler, quindi se non l’avete ancora vista non proseguite la lettura!

    Il ritorno di Thrawn

    thrawn ahsoka 1x06
    Il Grand’ammiraglio Thrawn

    ATTENZIONE SPOILER AHSOKA 1X06

    Mentre la nostra togruta è ancora in viaggio con i purrgil, i nemici arrivano nella nuova galassia con l’Occhio di Sion. Morgan Elsbeth ci rivela i retroscena di Peridia, confermando che l’antico popolo di cui parlava erano proprio i dathomiri. E qui scopriamo anche il modo in cui Thrawn era riuscito a mettersi in contatto con la Elsbeth, proprio tramite le Sorelle della Notte. Ho avuto modo di approfondire tutte queste questioni nell’analisi easter egg.

    Vedere il Chimaera che si staglia ferito nel cielo è stato indescrivibile, come il debutto di Thrawn in live action. Lars Mikkelsen è stato perfetto: magnetico, pragmatico e calcolatore, ha già cominciato ad introdurre anche a chi non lo conosce questo personaggio intelligente e sfaccettato. I suoi cavalli di battaglia sono le parole e l’astuzia, e non sono mancati infatti degli splendidi dialoghi che ci mostrano i suoi piani. L’obiettivo principale è quello di tornare nella sua galassia, e come sempre sta ottimizzando le poche risorse in suo possesso sfruttandole al meglio.

    Da ciò è nata la combinazione tra forze militari e magia delle Sorelle della Notte, con degli affascinanti stormtroopers che presentano armature rattoppate con l’arte del kintsugi. Lo stesso Chimaera è ovviamente malconcio, ma tornerà sicuramente a brillare. E’ interessante notare che in lingua italiana è tornato a doppiarlo Mario Cordova, sua voce già in Rebels. Ci sono davvero un’infinità di prerogative sul personaggio di Thrawn, e anche di queste vi ho parlato nelle analisi easter egg.

    L’incontro tra Sabine ed Ezra

    ezra bridger ahsoka 1x06 recensione
    Il ritorno di Ezra Bridger

    Altro punto cardine della puntata, dopo aver rivisto Thrawn, è l’incontro con Ezra Bridger. Il leitmotiv dell’intera serie prosegue con la caparbietà di Sabine, dopo anni vicinissima finalmente al suo obiettivo. E quando il fatidico incontro avviene, è impossibile trattenere le lacrime. Il loro abbraccio condensa nove anni di attese (cinque e mezzo per noi spettatori) e non delude le aspettative. Sono certo che Ezra avrà tantissimo da raccontare e mostrare, e nei prossimi episodi vedremo il frutto di questa vita impervia che ha affrontato.

    La tematica portante della puntata è proprio questa: sia lui che Thrawn hanno dovuto lottare in un luogo sconosciuto, ed entrambi se la sono cavata egregiamente nonostante non avessero nulla. Ma ora è tempo di tornare: sicuramente Peridia sarà il teatro di uno scontro negli ultimi episodi, ma si tratterà di un luogo di passaggio. E in tutto questo, sarà interessante capire anche gli obiettivi di Baylan Skoll.

    Un personaggio che qui ci dimostra essere un terzo incomodo, andando oltre gli obiettivi di Thrawn e della Elsbeth. Egli vuole servire uno scopo superiore che non vediamo l’ora di scoprire: per il momento ci godiamo i suoi meravigliosi dialoghi con la sua apprendista. E’ una puntata che nella sua staticità presenta un dinamismo incalzante: le vicende si muoveranno in fretta, come l’impazienza di Thrawn di tornare in azione. E si prospettano fuoco e fiamme per i due episodi finali della serie.

    Voi cosa ne pensate di questa sesta puntata di Ahsoka? Ditecelo come sempre nei commenti! E cntinuate a seguirci, anche su FacebookYouTubeInstagram TwitterVi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    Gaetano Vitulano
    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    La featurette “Becoming Solo” mostra altro materiale del film

    Ormai ci siamo quasi, un'altra emozionante avventura nella galassia...

    Obi-Wan, scambiato per Gesù, finisce in un libricino di Chiesa (foto)

    Quella che stiamo per raccontarvi è una delle vicende...

    John Boyega smentisce una teoria su Finn

    Lo ribadiamo spesso, decine di teorie hanno preso piede...