Carrie Fisher, durante lo sviluppo dei primi due episodi della nuova trilogia, è stata una fonte inesauribile di esperienza e consigli per tutti; lo abbiamo ribadito spesso in molti articoli precedenti. L’attrice è stata quasi una mamma nei confronti di Daisy Ridley, Adam Driver, e tutti coloro che si avvicinavano per la prima volta al vasto e complesso mondo di Star Wars. E’ proprio l’interprete di Kylo Ren a raccontarci un aneddoto in merito.

Adam Driver ci racconta di un consiglio datogli dalla compianta attrice nel 2015, prima dell’uscita di Episodio VII. E, inoltre, ci narra di una situazione particolare che gli è capitata proprio alla première de Il Risveglio della Forza.

Consigli ed esperienza

billie lourd parla di sua madre carrie fisher e star wars
Carrie Fisher e sua figlia Billie Lourd in Star Wars Episodio VII.
Da: metro

Siamo nel 2015: sta per cominciare il Comic-Con di San Diego, qualche mese prima dell’uscita nelle sale de Il Risveglio della Forza di J.J. Abrams. Driver ci racconta di un consiglio prezioso che gli diede Carrie Fisher, e che segue ancora: “L’intero cast era al piano di sotto in una sala conferenze, discutendo su cosa fosse opportuno dire e fare a questo grande evento. Lei mi disse ‘Fai finta di essere uno con i piedi per terra. La gente ama questa roba’. E quindi ora faccio proprio così, fingo di essere uno con i piedi per terra e… sapete, la gente ci crede sul serio!” Un consiglio importante, se pensiamo a quanto possa essere psicologicamente faticoso reggere la pressione del franchise di Star Wars.

Proprio in merito a questo disagio e alla suddetta pressione, l’attore ci racconta un altro aneddoto avvenuto, questa volta, alla première di Episodio VII.

Panico in sala

adam driver recitazione morte han solo
Kylo Ren mentre uccide suo padre in Episodio VII

L’attore era preoccupato in merito alla reazione che il pubblico avrebbe potuto avere come conseguenza dell’uccisione di Han Solo. Come ci racconta, il panico si impossessò di lui: “Mentre stavo guardando la première mi sono sentito male, credevo di dover dare di stomaco. Tenevo stretta la mano di mia moglie e lei mi diceva ‘È molto fredda, ti senti bene?’, perché sapevo cosa stava per accadere – l’uccisione del personaggio di Ford – e non avevo idea di come questo pubblico di 2000 persone potesse reagire alla cosa.

Una paura comprensibile, se si pensa all’importanza di quella scena. Una reazione che, inoltre, ci fa capire quanta professionalità Adam Driver metta nel suo personaggio. Per questo non vediamo l’ora di rivederlo nei panni di Kylo Ren questo Dicembre; manca sempre meno per The Last Jedi! Continuate a seguirci, vi terremo costantemente aggiornati su tutte le novità in merito.

Fonte delle dichiarazioni: badtaste.it